Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

Cerca

Cavolfiore in padella ( ti lecchi i baffi in 20 minuti )

Un po’ di storia

Mentre preparo il cavolfiore in padella, ti racconto cosa ho fatto i primi giorni dell’anno.

Come detto nel post precedente, tutte le feste le ho passate al lavoro, e a cucinare per i miei pazienti.

Avevo già previsto in anticipo la faticaccia, così mi sono risparmiata un bel regalo di compleanno.

Uno si fa per dire, perché comprendeva un soggiorno a Sirmione e due giorni alle terme.

Il primo giorno alle terme di Sirmione e il secondo a quelle di Pescantina in provincia di Verona.

Devo dire che nonostante non sia una grossa amante delle terme e dell’acqua, in quest’ occasione mi sono dovuta ricredere.

Nuotavo come un pesce di piombo, e passavo da una vasca all’altra tutta soddisfatta.

Sono stata troppo bene, mi sono rilassata un sacco, e ci tornerei volentieri un’ altra volta o forse anche due.

Come cucinare il cavolfiore in padella?

Per la preparazione del cavolfiore in padella lavalo per bene sotto l’acqua corrente.

Stacca le cimette del cavolfiore, le foglie più giovani e tagliale più o meno della stessa grandezza.

Questa operazione di permette di ottenere una cottura uniforme e una consistenza perfetta.

Getta tutto in padella con il burro, fai dorare e aggiungi un mestolo di brodo vegetale se l’hai già pronto.

Fai insaporire bene girando con cura gli ingredienti, poi aggiungi le olive e il prezzemolo fresco tritato.

Se ti ho incuriosito leggi più sotto la preparazione passo passo con tante foto e consigli utili della ricetta.

Tutto sulla ricetta del cavolfiore in padella

Il cavolfiore in padella è un contorno facile, veloce e, di una bontà più unica che rara.

Piatto saporito e semplice, è perfetto per essere servito durante il periodo invernale, quando il cavolfiore è al massimo della bontà.

Ricetta composta da pochi e semplici ingredienti, è fatta con cavolfiore, olive, brodo e prezzemolo.

I consigli utili di Paola

  • Per la preparazione del cavolfiore in padella, se non hai a disposizione del brodo vegetale, aggiungi un mestolo di acqua e un pezzettino di dado o semplicemente del sale.
  • Con la medesima ricetta, puoi anche cucinare il cavolfiore romano in padella.
  • La ricetta del cavolfiore in padella non prevede di lessare il cavolfiore in acqua, ma se lo gradisci, puoi farlo.
  • Per regalare al cavolfiore in padella una nota in più, puoi aggiungere anche 1 acciuga a tritata.
  • Se non gradisci il sapore delle olive taggiasche, puoi unire alla preparazione olive verdi o nere denocciolate, in base ai tuoi gusti.

Cavolfiore in padella ricetta

Il cavolfiore in padella è un contorno sfizioso, saporito, veloce e facile da preparare. Una golosissima alternativa al classico cavolfiore bollito.
Preparazione5 minuti
Cottura15 minuti
Tempo totale20 minuti
Portata: Contorno
Cucina: Italiana
Keyword: Burro, Cavolfiore, Contorno facile, Olive taggiasche
Porzioni: 2 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 3,00

Equipment

  • 1 tagliere
  • 1 coltello
  • 1 bilancina
  • 1 padella antiaderente
  • 1 cucchiaio di legno
  • 1 coperchio
  • 1 mezzaluna
  • 1 mestolo

Ingredienti

  • 400 grammi cavolfiore
  • 10 grammi burro salato
  • 5/6 cucchiai brodo vegetale
  • 1 manciata olive taggiasche
  • 1 trito prezzemolo
  • q.b. brodo vegetale

Istruzioni

  • Prendi il cavolfiore e lavalo bene sotto l'acqua corrente.
    La foto raffigurante il cavolfiore per la preparazione delle polpette di cavolfiore
  • Stacca le infiorescenze, le foglie più giovani e passalo di nuovo sotto l'acqua corrente.
    Le infiorescenze staccate per la preparazione delle polpette di cavolfiore
  • In una padella versa il burro, le cimette di cavolfiore più o meno della stessa dimensione, e fai insaporire bene.
    La foto raffigurante le cimette del cavolfiore e il burro, per la preparazione della frittata di cavolfiore
  • Quando il cavolfiore comincia a dorare, versa il brodo vegetale, copri con il coperchio e fai andare per 5/6 minuti.
    La foto raffigurante il cavolfiore dorato dove viene aggiunto il brodo, per la preparazione della frittata di cavolfiore
  • Passato il tempo necessario aggiungi le olive, il prezzemolo e mescola con cura.
    Cavolfiore in padella ( ti lecchi i baffi in 20 minuti )
  • Fai cuocere ancora per una manciata di minuti girando spesso.
    Cavolfiore in padella ( ti lecchi i baffi in 20 minuti )
  • Spegni il fuoco, fai leggermente intiepidire e servi.
    La foto raffigurante il cavolfiore in padella pronto per essere servito
  • Ed ecco pronto il nostro sfiziosissimo cavolfiore in padella. Buon appetito e alla prossima ricetta!

Il risultato finale del nostro cavolfiore in padella

La foto raffigurante il nostro delizioso cavolfiore in padella.

Vorrei un tuo parere riguardo a questi deliziosi cavolfiori in padella!

Hanno un aspetto piacevole e ti ho fatto venire voglia di prepararli?

Allora, se la foto o la preparazione ti sono piaciute, condividile sui tuoi social preferiti per non perdere la ricetta.

Consigli per la presentazione

Se stai cucinando il cavolfiore per i tuoi commensali, assicurati che il cibo sia buono e che abbia una presentazione gradevole.

I tuoi ospiti mangiano prima di tutto con gli occhi e si sentiranno amati e coccolati.

Quando il tuo cavolfiore è pronto, sistemalo in una padellina al centro tavola.

Come conservo il cavolfiore in padella?

Conserva i cavolfiori per 1/2 giorni in frigo, dentro ad un contenitore o coperti da pellicola per alimenti.

La foto raffigurante il nostro sfiziosissimo cavolfiore in padella!

Domande e risposte

E adesso allaccia il grembiule!

Prima che tu inizi a cucinare, sottolineo che tutte le fotografie, e quelle del piatto finito sono mie e cucinate da me.

Anche i testi sono miei e non sono copiati da altre fonti, e tutto è stato preparato con amore e passione.

Detto questo, mi piacerebbe sapere come ti sei trovato/a con il cavolfiore in padella.

Se hai dei suggerimenti che potrebbero tornarmi utili per eventuali integrazioni, variazioni o sostituzioni, per favore scrivilo nei commenti.

Aiutami a crescere. Grazie e a presto. Paola!

Picture of Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche...