Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

La foto raffigurante la frittata di cavolfiore

Frittata di cavolfiore ( frittata del cavolo in 35 minuti )

Un po’ di storia

Quando ho acquistato le piastre ad induzione, ho dovuto cambiare un’ infinità di padelle e pentole.

Ho preso quelle per la pasta, quelle per il risotto ma, c’ è sempre un ma in ogni storia.

Mi sono dimentica di prendere quelle per la frittata di cavolfiore, che detto tra di noi, erano le più importanti.

Così ho tentato e sfidato la sorte con le mie vecchie padelle antiaderenti, ma capperi, che orrore.

Nonostante le abbia oliate più che bene, i risultati sono stati a dir poco scabrosi.

Mentre giravo la frittata dicevo ai miei “io che do suggerimenti sulla presentazione, guarda che roba!!!”

E così dopo varie peripezie, fiumi di olio e lacrime, sono riuscita a cucinare una frittata semi decente.

Questo per dirti che se le foto non sono all’altezza delle altre, il motivo c’ è.

Comunque, chi sbaglia impara no? e così mi sono già munita di padelle nove di zecca per le mie prossime frittate.

Come preparo la frittata di cavolfiore?

Per preparare la frittata con cavolfiore, inizia lavando accuratamente l’ortaggio e separa le cimette.

Successivamente, in una padella, fai soffriggere il cavolfiore con il burro e fai cuocere con brodo vegetale.

Mentre il cavolo si cuoce, schiaccia la ricotta, rompi le uova e forma una crema densa ed omogenea.

Successivamente aggiungi formaggio grattugiato, sale, pepe, noce moscata e le cimette del cavolo.

A questo punto non ti resta che far cuocere la frittata versando una bella quantità di olio.

La sola difficoltà che si può presentare, è nel momento in cui devi girare la frittata, per cui cuoci a fuoco moderato i primi 5 minuti.

Quando noti che diventa consistente, continua a cuocerla a fuoco basso e coprila con un coperchio.

Ci vorranno all’incirca altri 15 minuti, ma questo trucco ti permette di non girarla.

Altro trucco che uso per non scottarmi e per avere una bella frittata è quello di usare due padelle antiaderenti.

Utilizzane una di 22/24 centimetri ed una di 26/28 centimetri.

Quando comincia a rapprendersi passa la frittata dalla padella più piccola a quella più grande girandola.

Continua a girare la frittata di cavolfiori fino a completa cottura.

Se ti ho incuriosito leggi più sotto la preparazione passo passo con tante foto e consigli utili della ricetta.

Tutto sulla ricetta della frittata di cavolfiore

La frittata con il cavolo, è una delle tante varianti della classica frittata.

Seconda portata semplice e rapida da preparare, è adatta da servire durante il periodo invernale.

Nutriente, saporita e morbidamente gustosa, può essere servita anche come aperitivo o antipasto.

I consigli utili di Paola

  • Se quando prepari il cavolfiore non disponi di brodo vegetale, utilizza acqua e dado, oppure acqua e sale.
  • Apri il frigorifero e noti che hai dei pezzi di formaggio come: provola, scamorza, taleggio o altri tipi? tagliali a cubettini ed aggiungili nella tua frittata di cavoli.
  • Quando prepari la frittata di cavolfiore utilizza una padella con il fondo intatto, altrimenti la frittata tende ad attaccarsi e rovinarsi.
  • La frittata con il cavolfiore è buona appena fatta, ma è ottima il giorno dopo.
  • Vuoi una versione più leggera? allora prepara la frittata di cavolfiore al forno. Ti basta rivestire una teglia con carta forno, e cuocerla in forno ventilato a 180° per 20/25 minuti, fino a quando le uova sono ben rapprese e la superficie è dorata.
  • Se scegli di servire la tua frittata con cavolfiore come piatto unico, calcola 3 uova per persona.

Frittata di cavolfiore ricetta

La frittata di cavolfiore è una seconda portata saporita, ideale da gustare come secondo. E' adatta per farcire panini e focacce.
Preparazione10 min
Cottura25 min
Tempo totale35 min
Portata: Secondi piatti
Cucina: Italiana
Keyword: Burro, Cavolfiore, Formaggio grattugiato, Ricotta, Uova
Porzioni: 2 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 3,50

Equipment

  • 1 bilancina
  • 1 tagliere
  • 1 coltello
  • 1 mestolo
  • 1 padella antiaderente
  • 1 coperchio
  • 1 cucchiaio di legno
  • 1 zuppiera
  • 1 forchetta

Ingredienti

  • 200 grammi cavolfiore
  • 10 grammi burro salato
  • q.b. brodo vegetale
  • 100 grammi ricotta
  • 30 grammi Grana Padano DOP
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. noce moscata
  • 6 uova

Ingredienti per la cottura

  • q.b. olio

Ingredienti per la presentazione

  • q.b. prezzemolo fresco

Istruzioni

  • Prendi il cavolfiore e lavalo in maniera minuziosa sotto l'acqua corrente.
    La foto raffigurante il cavolfiore per la preparazione del cavolfiore in pastella
  • Stacca le infiorescenze, le foglie più giovani e lavalo di nuovo sotto l'acqua corrente.
    Le infiorescenze staccate per la preparazione della frittata di cavolfiore
  • In una padella versa il burro, le cimette di cavolfiore più o meno della stessa dimensione, e fai insaporire bene.
    La foto raffigurante le cimette del cavolfiore e il burro, per la preparazione della frittata di cavolfiore
  • Quando il cavolfiore comincia a dorare, versa il brodo vegetale, copri con il coperchio e fai andare per 5/6 minuti.
    La foto raffigurante il cavolfiore dorato dove viene aggiunto il brodo, per la preparazione della frittata di cavolfiore
  • In una zuppiera lavora la ricotta schiacciandola in maniera minuziosa.
    La foto raffigurante la ricotta schiacciata per la preparazione della frittata di funghi
  • Sulla ricotta versa le uova e mescola fino ad ottenere una crema densa ed omogenea.
    La foto raffigurante le uova messe sulla ricotta per la preparazione della frittata di funghi
  • Nella crema di uova e ricotta versa il il formaggio grattugiato, sale, pepe noce moscata e mescola accuratamente.
    La foto raffigurante il composto a base di uova dove viene aggiunto formaggio, sale, pepe noce moscata, per la preparazione della frittata di cavolfiore
  • Quando tutti gli ingredienti sono ben miscelati, versa le cimette del cavolfiore e amalgama con cura.
    Frittata di cavolfiore ( frittata del cavolo in 35 minuti )
  • Nella padella usata in precedenza fai un giro di olio e versa il preparato a base di uova.
    Frittata di cavolfiore ( frittata del cavolo in 35 minuti )
  • Cuoci la frittata da un lato e finché non si rapprende.
    Frittata di cavolfiore ( frittata del cavolo in 35 minuti )
  • Continua a girare la frittata fino a quando non è cotta e la superficie è ben dorata.
    Frittata di cavolfiore ( frittata del cavolo in 35 minuti )
  • Quando la frittata è cotta toglila dal fuoco, tagliala e guarnisci con prezzemolo fresco.
    Frittata di cavolfiore ( frittata del cavolo in 35 minuti )
  • Ed ecco pronta la nostra golosissima frittata di cavolfiore. Buon appetito e alla prossima ricetta!

Il risultato finale della nostra frittata di cavolfiore

La foto raffigurante la nostra buonissima e sfiziosissima frittata di cavolfiore.

Sei interessato/a a preparare questa sfiziosissima frittata di cavolfiore?

Ha un aspetto gradevole e ti ho fatto venire voglia di prepararla?

Allora, se la foto o la preparazione ti sono piaciute, condividile sui tuoi social preferiti per non perdere la ricetta.

Consigli per la presentazione

Se stai cucinando il cavolfiore per i tuoi commensali, assicurati che il cibo sia buono e che abbia una presentazione gradevole.

I tuoi ospiti mangiano prima di tutto con gli occhi e si sentiranno amati e coccolati.

Quando la frittata è pronta tagliala con coppapasta e guarniscila con prezzemolo fresco.

Come conservo la frittata di cavolfiore?

La frittata di cavolfiore si conserva per un massimo di due giorni in frigo.

Quando la riscaldi, puoi scegliere tra due opzioni: ripassarla nel microonde o lasciarla a temperatura ambiente per mezz’ora prima di servirla.

La foto raffigurante la nostra morbidissima frittata di cavolfiore.

Domande e risposte

Ed ora allaccia il grembiule!

Prima che tu inizi a cucinare, sottolineo che tutte le fotografie, e quelle del piatto finito sono mie e cucinate da me.

Anche i testi sono miei e non sono copiati da altre fonti, e tutto è stato preparato con amore e passione.

Detto questo, mi piacerebbe sapere come ti sei trovato/a con la frittata di cavolfiore.

Se hai dei suggerimenti che potrebbero tornarmi utili per eventuali integrazioni, variazioni o sostituzioni, per favore scrivilo nei commenti.

Aiutami a crescere. Grazie e a presto. Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche...