Ricetta cosce di pollo alla birra

Cosce di pollo alla birra

Un pò di storia

Quando ero una bambina odiavo i polli. Passavo gran tempo delle mia giornata da un’ amica che abitava poco distante. Questa amica aveva una casa bellissima, ma quello che mi piaceva di più era il giardino sul retro. In quel giardino c’era un grosso salice piangente che si specchiava nelle acque limpide di un piccolo corso d’acqua, e in questo ruscello, ogni giorno andavano a bere gli animali che curavano.

Visto che a me piacevano tantissimo gli animali mi mettevo lì sdraiata e li osservavo per ore e ore. Ormai ero di casa, gli animali mi conoscevano tutti e di me non avevano paura.

Un giorno, tutta bella vestita di rosso, mi misi nella solita postazione ma…un pollo che per mia fortuna non era un toro, mi venne vicino e cominciò a beccarmi con una tale violenza che cominciai a sanguinare. Urlante di dolore attirai l’attenzione dei genitori della mia amica che corsero a salvarmi da quella specie di pollo dalle origini bovine.

E fu così, che da quel giorno, sconvolta per l’accaduto comincia ad odiare i polli e a non frequentare più la casa della mia amica.

Tutto sulla ricetta delle cosce di pollo alla birra

Ne è passato di tempo da allora…e qualche tempo fa avendo ospiti a cena, ho sperimentato con un discreto successo le cosce di pollo alla birra, un secondo piatto di carne diverso dal solito.

Il risultato è stato una carne morbidissima e aromatizzata al punto giusto. Durante la cottura la birra perde la sua parte alcolica, e dona al pollo un aroma ed un profumo che non potete nemmeno immaginare.

Come cucinare le cosce di pollo alla birra

Le coscette di pollo alla birra sono saporitissime, morbide al punto giusto e con un leggero intingolo adatto a fare la scarpetta.
Preparazione10 min
Cottura40 min
20 min
Tempo totale1 h 10 min
Portata: secondo piatto
Cucina: Italiana
Keyword: birra, cosce di pollo, fusi di pollo
Porzioni: 2 persone
Calorie: 380kcal
Chef: Paola Assandri
Cost: € 4

Equipment

  • 1 zuppiera
  • 1 pentola antiaderente
  • 1 coltello
  • 1 canovaccio

Ingredienti

  • 4 cosce di pollo
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 rametto di menta
  • 1 rametto di salvia
  • 300 ml birra scura black
  • q.b sale
  • q.b. pepe
  • q.b. olio di oliva

Istruzioni

  • Sistemate in una zuppiera i pezzi di pollo, regolate di sale e pepe, lavate, pulite gli aromi, mondate e lavate gli spicchi di aglio.
    Cosce di pollo alla birra
  • Sui fusi di pollo così sistemati versate la birra, coprite con un canovaccio e lasciate marinare per 20 minuti girando di tanto in tanto.
  • Trascorso il tempo necessario scolate le coscette e passate velocemente i pezzi nella farina scolando l'eccesso.
    Cosce di pollo alla birra
  • In una padella antiaderente fate un giro di olio, versate le spezie, l'aglio e fate rosolare per alcuni minuti.
    Cosce di pollo alla birra
  • A questo punto versate sulla carne la birra fino a coprirla e fate cuocere a fuoco basso con un coperchio per 20 minuti circa
    Cosce di pollo alla birra
  • A metà cottura girate la carne, regolate di sale e pepe solo se si rende necessario e fate restringere il sughetto togliendo il coperchio.
  • Spegnete il fuoco e servite le vostre cosce di pollo alla birra, e se volete potete aggiungere anche delle patitine.
    Cosce di pollo alla birra

Note

Il calcolo calorico si riferisce a 100 grammi per persona.

Il risultato finale

Che ne dici? non ha un aspetto molto invitante?

Foto di queste ottime queste cosce di pollo alla birra!

Conservazione

Le cosce di pollo alla birra si possono conservare in frigorifero per un massimo di 2 giorni se appositamente coperte da pellicola trasparente per alimenti o poste all’interno di un contenitore ermetico, ma chi mai farebbe andare a male una tale delizia?

Consigli utili

Se avete poco tempo a disposizione vi consiglio di evitare la marinatura, e di proseguire come spiegato sopra. La ricetta proposta è un’idea per cucinare le cosce di pollo, ma in alternativa potete preparare i fusi di pollo alla birra, oppure del tacchino.

Amanti della birra in cucina

Per godersi la birra non la si deve necessariamente bere, perché la si può utilizzare con grande efficacia anche all’interno delle nostre ricettine, d’altronde questo è il motivo per cui stai leggendo questa ricetta.

Primi, secondi e persino i dolci (vedere il birramisù) può essere utilizzata dovunque come “aromatizzante” ma non ti preoccupare per l’alcool perché il fuoco farà evaporare tutto.

Per questo mi sento di consigliarti la lettura di questo libro disponibile sia in Kindle sia in versione cartacea.

Il libro è praticamente nuovo (2020) e penso sia l’unico sull’argomento della birra in cucina (se non è così segnala pure nei commenti!)

Trucchi, ricette ed abbinamenti, trovate anche l’anteprima gratuita.

Cosce di pollo alla birra in forno

Ecco una variante per quanto riguarda la cottura del pollo alla birra in padella. Se avete tempo a disposizione o se lo preferite potete cuocere il pollo al forno.

Mettete a marinare i pezzi di carne con birra, aromi e aglio, quindi posizionateli in un teglia da forno e fate cuocere a 180 °C per 45 minuti circa. Ricordatevi ogni tanto di girare i pezzi e controllare e se necessita di altra birra.

Come tagliare il pollo

Per cucinare le cosce di pollo alla birra in padella, con un coltello affilato tirate verso il basso la pelle del pollo e man mano che scendete incidete la pellicina per far sì che questa scenda con facilità.

Quindi, una volta che siete arrivati in fondo toglietela e continuate come da procedimento.

Altre possibili varianti delle cosce di pollo alla birra

Se la ricetta sopra indicata vi piace ma volete aggiungere ancora qualcosa, potete preparare le cosce di pollo alla birra con cipolle.

Lasciate marinare il pollo come da descrizione, infarinatelo e lasciatelo dorare in una padella con l’olio. Quindi toglietelo e aggiungete al fondo di cottura 2 cipolle rosse tagliate finemente, sale pepe e procedete con la cottura. Una volta cotte rimettete le coscette di pollo alla birra in padella, bagnate con la birra e procedete come sopra.

Ma questa non è l’unica variante golosa che potete preparare. Un’ altra ricetta molto gustosa sono le cosce di pollo alla birra con funghi.

Iniziate anche in questo caso dalla marinatura e infarinatura, poi aggiungete in una padella 1 cipolla tagliata finemente. Quando questa è dorata aggiungete i funghi, le cosce di pollo, bagnate con la birra e procedete con la cottura fino a quando la birra andrà a formare una cremina.

La ricetta delle cosce di pollo alla birra è molto versatile. Infatti possiamo cucinare le cosce di pollo alla birra con speck. Anche in questo è facilissimo prepararlo: basta marinare, infarinare e rosolare i pezzi di pollo con gli aromi, levarli dalla padella, poi unire una cipolla e lo speck tagliati. Quando questi sono cotti si rimette il pollo in padella, si bagna con la birra e si procede come da ricetta.

Ultima variante ma non per questo meno buona è la ricetta delle cosce di pollo alla birra con patate.

Come sempre marinate infarinate i pezzi di pollo. In una padella fate rosolare le cosce di pollo con un giro di olio, unite le patate precedentemente tagliate a cubetti. Successivamente fate rosolare il pollo, poi coprite completamente con la birra, regolate di sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco medio, girando di tanto in tanto.

Ma potete alternare anche il pollo, perché se volete potete prepararvi dei bocconcini di pollo alla birra in alternativa.

Ed ora si va ai fornelli!

Ora è il momento di mettersi all’opera!

Se l’ hai provata fammi sapere quali sono state le tue impressioni.

Ma la cucina è anche condivisione (il motivo per cui questo blog si chiama OSS in cucina ) e quindi mi piacerebbe sapere con chi hai avuto il piacere di condividere questa ricetta.

Detto questo, alla prossima!

Paola

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *