Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

Scaloppine al vino bianco ( te le gusti in 20 minuti )

Un po’ di storia

Mentre preparo le scaloppine al vino bianco, ripenso al mio viaggetto nel veronese.

Quella mattina imposto il mio fedele Waze in direzione Arquà Petrarca. 

Fatti pochi chilometri ecco la stradina stretta. Eh, mi pareva giusto.

E così imbocco questa stradina super stretta. E’ da incubo, ma la vista è grandiosa. 

Filari di viti che in questo periodo acquistano le tonalità calde dell’ autunno mi rallegrano la vista.

La terra rossa è bellissima, diversa da quella che sono abituata a vedere. 

Arrivo a destinazione, parcheggio nella parte alta e mi dirigo verso la casa del poeta. 

Piccolina e spoglia di arredi conserva ben poco, se non pregevoli affreschi, e una mostra. 

Fatta qualche foto per i miei fan della pagina di viaggi, mi avvicino ad un banchetto. 

Vuole un sacchetto di giuggiole“? “Sa che non ne ho mai mangiata una“?

Il tipo me la passa, e l’assaggio. “E queste zucchette decorative le vende“?

Si, quante ne vuole“? “Una ma deve stare diritta, mi serve per le foto” (alla fine ne ho prese due).

Faccio pochi metri e noto la scritta brodo di giuggiole. 

Nella mia beata ignoranza penso ad un brodo caldo, invece la tipa mi passa un bicchierino dal colore rosso acceso. 

Lo sorseggio e devo dire che questo liquore leggermente alcolico, mi fa andare in brodo di giuggiole! 

Ne compro 1 bottiglia, 1 vasetto di marmellata di giuggiole, una tisana di melograno e tutta soddisfatta esco. 

Come faccio le scaloppine al vino bianco?

Per la preparazione delle scaloppine al vino bianco sono adatte le fettine di lonza di suino.

Il taglio è ottimo, economico, ma se lo gradisci puoi preparare le scaloppine di vitello al vino bianco.

La prima operazione riguarda la carne, dove vanno eliminate le parti fibrose, o quelle troppo grasse.

Se è alta va battuta per renderla morbida, mentre se è sottile, non serve battere, perché rimane tenera.

In una padella si versa la cipolla rossa che è piuttosto dolce, l’olio, si fa soffriggere e si mette da parte.

Successivamente, le fette di carne vanno passate nella farina di tipo 2 e scosse per togliere l’eccesso.

Infarinale appena prima di cuocerle, altrimenti la farina viene assorbita dall’umidità della carne e si stacca.

Mentre infarini, fai sciogliere bene il burro con l’olio e una volta che è caldo, getta la carne.

Si fa cuocere da entrambi i lati, si rimette la cipolla, si bagna col vino, la salsa e si procede con la cottura.

Se ti ho incuriosito leggi più sotto la preparazione passo passo con tante foto e consigli utili della ricetta.

Tutto sulla ricetta delle scaloppine al vino bianco

Le scaloppine al vino bianco sono una seconda portata gustosa, di facile e veloce preparazione.

Piatto semplice della cucina italiana, conquistano il palato per quel gusto leggermente acidulo e per la loro praticità.

“Salvacena” per eccellenza, si preparano con pochi e semplici ingredienti, e sono gradite da tutta la famiglia.

I consigli utili di Paola

  • Con la medesima ricetta delle scaloppine al vino bianco, puoi preparare altri tagli di carne come bocconcini, straccetti o cosce di pollo.
  • Quando cucini le scaloppine con il vino bianco puoi mettere solo burro o solo olio.
  • Per una versione gluten free delle scaloppine al vino bianco cremose, utilizza al posto della farina amido di mais seguendo la medesima preparazione.
  • Per la preparazione delle scaloppine con vino bianco, puoi sostituire le foglie di salvia con un trito di prezzemolo fresco o anche un rametto di rosmarino.

Ricetta delle scaloppine al vino bianco

Le scaloppine al vino bianco sono una seconda portata di carne facile e veloce da preparare. Gustosissime e pratiche, sono ideali per il menù di tutti i giorni.
Preparazione10 min
Cottura10 min
Tempo totale20 min
Portata: Secondi piatti
Cucina: Italiana
Keyword: Salvia, Secondo piatto veloce, Vino bianco
Porzioni: 2 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 3,50

Equipment

  • 1 coltello
  • 1 tagliere
  • 1 padella antiaderente
  • 1 cucchiaio di legno
  • 1 bicchiere
  • 1 cucchiaio

Ingredienti

  • 1 cipolla rossa di tropea Calabria
  • 2 cucchiai Olio extra vergine di oliva
  • q.b. farina tipo 2
  • 10 grammi burro
  • 200 grammi lonza di maiale a fette
  • 1 bicchiere vino bianco
  • 1 cucchiaio  salsa Worcester
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 2/3 foglie salvia FRESCA

Istruzioni

  • Pulisci la cipolla dalla parte di scarto, lavala, affettala sottilmente e gettala in una padella assieme all'olio.
    La foto raffigurante la cipolla tagliata per la preparazione delle scaloppine al vino bianco
  • Quando è ben rosolata, toglila dalla padella scolandola il più possibile dal fondo di cottura.
    La foto raffigurante la cipolla cotta per la preparazione delle scaloppine al vino bianco
  • Infarina per bene le fettine di carne una ad una, scuotendo la farina in eccesso.
    La foto raffigurante la carne infarinata per la preparazione delle scaloppine al vino bianco
  • Nella padella antiaderente aggiungi una noce di burro, getta le scaloppine e falle cuocere.
    La foto raffigurante le scaloppine cotte per la preparazione delle scaloppine al vino bianco
  • Quando sono ben rosolate da entrambi le parti, rimetti in padella la cipolla, aggiungi il vino bianco, la salsa Worcester.
    La foto raffigurante le scaloppine e il vino bianco per la preparazione delle scaloppine al vino bianco
  • Fai cuocere, regola di sale e pepe, aromatizza con le foglie di salvia e fai andare fino a quando il sughetto si addensa.
    La foto raffigurante le scaloppine al vino bianco pronte per essere portate in tavola
  • Ed ecco pronte le nostre gustose scaloppine al vino bianco. Buon appetito e alla prossima ricetta!

Il risultato finale delle nostre scaloppine al vino bianco

La foto raffigurante le nostre deliziose scaloppine al vino bianco.

Cosa ne pensi di queste deliziose scaloppine al vino bianco?

Hanno un aspetto piacevole e ti ho fatto venire voglia di prepararle?

Allora, se la foto o la preparazione ti sono piaciute, condividile sui tuoi social preferiti per non perdere la ricetta.

Consigli per la presentazione

Se stai cucinando le scaloppine per i tuoi commensali, assicurati che il cibo sia buono e che abbia una presentazione gradevole.

I tuoi ospiti mangiano prima di tutto con gli occhi e si sentiranno amati e coccolati.

Come conservo le scaloppine al vino bianco?

La foto raffigurante le nostre morbidissime scaloppine al vino bianco aromatizzate con la salvia.

Domande e risposte

E adesso corriamo ai fornelli!

Prima di metterci ai fornelli, voglio precisare che le fotografie passo a passo, e quelle del piatto pronto sono tutte mie, e cucinate da me.

Anche i testi sono miei e non copiati da altre fonti, e il tutto è condito con amore e passione.

Detto questo mi piacerebbe sapere come te la sei cavata con le cipolle caramellate.

Se hai dei suggerimenti in merito che possono tornarmi utili per possibili integrazioni, variazioni o sostituzioni scrivilo nei commenti.

Aiutami a migliorare. Grazie alla prossima. Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche...