Peperoni ripieni al tonno e olive

Peperoni ripieni al tonno e olive

In estate anche se fa caldo non rinuncio mai a preparare le verdure ripiene. Mi piace preparare i pomodori ripieni, le zucchine ripiene, ma adoro prima di tutto preparare i peperoni perchè sono una delle verdure estive che preferisco in assoluto.

I peperoni ripieni al tonno e olive, sono un piatto dalla preparazione facile. Semplici da farcire sono ottimi in questo periodo dove i peperoni sono belli sodi e ricchi di gusto.

Quella che vi propongo oggi è una variante dei classici peperoni ripieni di carne, dove la farcitura non è a base di carne ma di tonno, patate e olive nere. Un piatto da servire in molteplici occasioni, con un ripieno sfizioso, davvero saporito e se vogliamo anche insolito.

Ricetta peperoni al forno con tonno

I peperoni ripieni di patate e tonno sono un secondo gustoso, da preparare in anticipo e servire a temperatura ambiente o freddi.
Preparazione15 min
Cottura50 min
Tempo totale1 h 5 min
Portata: Secondi piatti
Cucina: Italiana
Keyword: olive, patate, peperoni ripieni, ricette al forno, tonno
Porzioni: 2 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 7

Equipment

  • 1 ciotola capiente
  • 1 pentola grossa
  • 1 forchetta
  • 1 mixer
  • 1 cucchiaio
  • 1 coltello
  • 1 teglia da forno

Ingredienti

  • 500 grammi patate lessate
  • 1 noce margarina vegetale
  • 150 grammi olive nere
  • 300 grammi tonno sott'olio
  • 200 grammi robiolina
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. noce moscata
  • 50 grammi Grana Padano DOP grattugiato
  • 1 uovo
  • 5 cucchiai pane grattugiato
  • 4 peperoni grossi rossi gialli o verdi
  • q.b. olio di oliva

Istruzioni

  • Prendi delle patate della stessa grandezza, lavale con cura sotto l acqua corrente e versale in una grossa pentola piena di acqua bollente salata.
  • Una volta cotte falle raffreddare, togli la buccia, vuotale in una zuppiera e con l’ aiuto di una forchetta e di una noce di margarina, schiacciale fino a ridurle a purè.
    Peperoni ripieni al tonno e olive
  • Nel mixer versa e frulla finemente le olive, aggiungile al purè di patate, quindi versa il tonno scolato dall’ olio di conservazione, la robiolina, sale pepe, noce moscata e mescola fino a quando tutti gli ingredienti si legano bene tra di loro.
    Peperoni ripieni al tonno e olive
  • Successivamente versa nella preparazione il formaggio grattugiato, il pane grattugiato, l’ uovo, mescola di nuovo fino a legare tutto il ripieno.
    Peperoni ripieni al tonno e olive
  • Lava, pulisci i peperoni dai semi e filamenti interni e tagliali a metà, poi dentro ad ogni peperone metti il composto preparato in precedenza e livella con l' aiuto di un cucchiaio.
    Peperoni ripieni al tonno e olive
  • Posiziona i peperoni in una teglia da forno, irrorali con una spruzzata di olio e inforna a 190° per 35/45 minuti e fino a quando i peperoni si presentano flaccidi.
  • Togli i peperoni farciti al tonno dal forno, lasciali leggermente intiepidire e servi.
    Peperoni ripieni al tonno e olive
  • Ed ecco qui i nostri peperoni ripieni al tonno ed olive, buon appetito e non ti dimenticare mai di aggiungere uno degli ingredienti fondamentali della vita: l’amore!

I nostri peperoni ripieni al tonno e olive: Il risultato finale

Foto raffigurate la ricetta pronta: Squisiti questi peperoni ripieni al tonno e olive! Anzi sono una vera delizia.

Che ne dici di questi peperoni ripieni al tonno e olive ? ti ho fatto venire la voglia di prepararli? mi raccomando, se la foto e la ricetta ti è piaciuta sostienimi condividendola sui tuoi social preferiti.

Conservazione

I peperoni al forno, ripieni con tonno e olive li conservi tranquillamente in frigorifero per tre giorni se coperti appositamente da pellicola per alimenti.

Consigli utili

I peperoni al forno ripieni con tonno e olive sono buoni se consumati appena fatti, ma sono ottimi il giorno dopo se mangiati a temperatura ambiente o freddi.

Inoltre se fa troppo caldo e non siete dei temerari come me, potete cucinare i peperoni ripieni in padella, così non dovrete usare il forno che in estate è micidiale!

Preparate il ripieno come da ricetta sopra specificata, farcite i peperoni e posizionateli in una padella antiaderente a bordi alti.

Successivamente versate un giro di olio e un bicchiere di brodo vegetale.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti circa e fino a quando i peperoni sono flaccidi e il fondo di cottura si è ristretto del tutto.

Ma non è finita qui perchè potete preparare anche i peperoni con tonno light.

Come? Seguite sempre la ricetta sopra riportata ma sostituite il tonno sotto olio con tonno al naturale, eliminate il grana e l’uovo e irrorate i peperoni con una leggera spruzzata di salsa di soia prima di passarli in forno.

Altre varianti golose

Se la ricetta che ti ho illustrato ti piace ma secondo te manca ancora qualcosa puoi preparare i peperoni ripieni con tonno e capperi.

Basta che segui sempre la mia gustosa ricetta e aggiungi un cucchiaio di capperi interi o frullati nel composto.

Ma se vuoi osare un ripieno ancora più particolare puoi cucinare la ricetta dei peperoni ripieni di pesce aggiungendo al ripieno del merluzzo o della platessa frullati dopo averli scottati in padella per alcuni minuti.

E come ultima variante ma non per questo meno golosa che ne dici dei peperoni gratinati con tonno che passati in forno formano una crosticina croccante in superficie? anche in questo caso segui la mia ricetta, ma prima di passarli in forno spolvera di grana, pangrattato e un trito di prezzemolo.

Com’è andata?

Ci sei ancora? Hai fatto la ricetta? o te la sei salvata per i prossimi giorni?

Beh, una volta che avrai fatto la ricetta allora ti invito a lasciare un tuo commento qui sotto per farmi sapere com’è venuta.

E se hai dei suggerimenti in merito alle possibili alternative della ricetta, dubbi o perplessità, allora non esitare a farmelo sapere qui sotto nei commenti.

Alla prossima, Paola.

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

2 commenti

Poli Michela · Settembre 17, 2020 alle 6:04 pm

Buoni e belli da vedere, brava Paola.

    Paola Assandri · Settembre 26, 2020 alle 4:33 pm

    Sono davvero deliziosi Michela. Ti ringrazio e buon fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *