Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

La foto raffigurante il Risotto radicchio e scamorza pronto per essere portato in tavola

Risotto radicchio e scamorza ( in 25 minuti )

Un po’ di storia

Se c’ è una cosa che odio fare è il cambio stagionale dell’armadio. Oggi mi sono messa a farlo ma, c’ è sempre un ma.

Visto che mi piace così tanto che mi sono andata ad inventare? la pulizia della memory card della Nikon.

L’avessi mai fatto! Non sai quante foto vecchie che mi sono saltate fuori, ed ho rispolverato questo risotto radicchio e scamorza che non avevo mai pubblicato.

Così mi sono messa a pensare a qualcosa di piacevole e buono, ma che poco centra con la bella stagione e il cambio dell’armadio.

Tutto sulla ricetta del risotto radicchio e scamorza

Se cerchi un risotto cremoso, ricco di gusto, saporito e che lascerà tutti a bocca aperta e non solo per mangiarlo, hai trovato il risotto giusto.

In questa preparazione tipicamente invernale, il gusto amarognolo del radicchio si sposa alla perfezione con quello della scamorza affumicata.

Paola hai altre ricette di risotti da consigliarmi?

Certamente! Guarda sul sito le 12 migliori proposte di risotto o il risotto radicchio e noci.

Prova la ricetta e fammi sapere se ti è piaciuta! Ti leggo nei commenti.

Ricetta risotto scamorza e radicchio

Il risotto radicchio e scamorza è una prima portata perfetta per la stagione invernale quando il radicchio è di stagione.
Preparazione10 min
Cottura15 min
Tempo totale25 min
Portata: Primo piatto
Cucina: Italiana
Keyword: Piatto invernale, Radicchio, riso, Scamorza affumicata
Porzioni: 2 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 3,50

Equipment

  • 1 casseruola
  • 1 tagliere
  • 1 mezzaluna
  • 1 padella antiaderente
  • 1 coltello
  • 1 bicchiere
  • 1 mestolo
  • 1 cucchiaio di legno

Ingredienti

  • 1,5 litri brodo vegetale
  • 1 Cipolla
  • 1 spicchio aglio
  • 150 grammi radicchio
  • 160 grammi riso
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • 80 grammi scamorza affumicata
  • 30 grammi Grana Padano DOP

Istruzioni

  • Mentre prepari il brodo vegetale, pulisci dalla parte di scarto la cipolla, lo spicchio di aglio, lavali e tritali finemente.
  • Versali in una padella assieme all'olio e falli soffriggere.
    La foto raffigurante l'aglio e la cipolla tritatai per la preparazione del Risotto radicchio e scamorza
  • Pulisci e lava il radicchio, togli il più possibile la parte bianca e taglialo a strisce.
    La foto raffigurante il radicchio tagliato a strisce per la preparazione del Risotto radicchio e scamorza
  • Gettalo in padella assieme al soffritto e lascialo insaporire.
    La foto raffigurante il radicchio gettato in padella assieme al soffritto per la preparazione del Risotto radicchio e scamorza
  • Quando il radicchio è appassito, aggiungi il riso e fallo tostare.
    La foto raffigurante il riso versato in padella e fatto tostare per la preparazione del Risotto radicchio e scamorza
  • A tostatura avvenuta bagna il riso con il vivo bianco e fallo del tutto sfumare.
    La foto raffigurante il riso sfumato con il vino per la preparazione del Risotto radicchio e scamorza
  • Quando il vino è del tutto evaporato comincia la cottura del riso aggiungendo nella padella 3 mestoli di riso ben caldo.
    La foto raffigurante il riso bagnato con i primi 3 mestoli di brodo per la preparazione del Risotto radicchio e scamorza
  • Nel frattempo taglia a pezzetti la scamorza affumicata.
    Risotto radicchio e scamorza ( in 25 minuti )
  • Prosegui la cottura del riso, aggiungendo un altro mestolo di riso per volta, e quasi alla fine aggiungi la scamorza tagliata.
    La foto raffigurante la scamorza aggiunta al Risotto radicchio e scamorza
  • Spegni il riso, aggiungi il formaggio grattugiato e mescola accuratamente.
    Risotto radicchio e scamorza ( in 25 minuti )
  • Metti il tuo risotto bello filante nei piatti e servi ancora caldo.
    Risotto radicchio e scamorza ( in 25 minuti )
  • E come dice un proverbio "Il riso nasce nell’acqua e deve morire nel vino". Buon appetito!

Il risultato finale del nostro risotto radicchio e scamorza

La foto raffigurante il risotto radicchio e scamorza pronto per essere mangiato

Ti piace la ricetta del risotto radicchioscamorza che ho preparato?

Mi raccomando se la foto e relativa ricetta ti sono piaciute condividile sui tuoi social preferiti usando i bottoncini di condivisione.

Come conservo il risotto radicchio e scamorza

Conserva il tuo risotto radicchio e scamorza in frigo per un giorno dopo averlo riposto in un contenitore.

I consigli utili di Paola

  • Se ti è avanzato il riso trevisano e scamorza, il giorno dopo puoi metterlo in forno con mozzarella tagliata a tocchetti, formaggio grattugiato e fiocchetti di burro.
  • La scamorza non ti piace ma vuoi aggiungere del formaggio? prova il risotto alla trevisana sostituendo la scamorza con gorgonzola, taleggio o robiola.
  • Personalmente amo aggiungere olio al posto del burro quando preparo il risotto radicchio e scamorza affumicata, ma se lo preferisci, aggiungi 10 grammi di burro quando devi fare soffriggere la cipolla.
  • Per la preparazione del risotto radicchio rosso e scamorza puoi sfumare con birra chiara, vino rosso secco o un super alcolico come la Vodka.
  • Se non hai tempo o voglia di preparare in casa il brodo vegetale per la preparazione del risotto con radicchio e scamorza, utilizza acqua, sale e un pezzo di dado vegetale.
  • Se gradisci il risotto al radicchio e provola ancora più cremoso, aggiungi a fine cottura qualche cucchiaiata di panna da cucina.
La foto raffigurante il risotto radicchio e scamorza pronto per essere gustato.

Fammi sapere le tue impressioni

Ti sei già messo/a al lavoro per creare questo buonissimo risotto radicchio e scamorza?

Se sì, mi piacerebbe sapere come te la sei cavata e mi aspetto un tuo parere nello spazio dei commenti.

Ti è piaciuto? hai dei suggerimenti in merito che possono tornarmi utili per possibili integrazioni, variazioni o sostituzioni?

Scrivi qui sotto la tua ricetta e aiutami a migliorare.

Grazie alla prossima. Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche...