Gnocchi alle vongole

Gnocchi alle vongole ( ricetta semplice )

Un po’ di storia

Era il lontano, lontanissimo…. quando per la prima volta andai a mangiare in questo ristorante. Nonostante abitassi in zona e conoscessi benissimo tutti i posti del circondario, non ero mai andata a mangiare in quella pizzeria ristorante. Appena arrivata, mi venne incontro il proprietario che allora non conoscevo e con un grosso sorriso mi accompagnò al tavolo.

Poco dopo mi porse il menù, e quando cominciai a leggere i primi piatti non sapevo su cosa orientarmi, tanto era gustosa e ampia la scelta. Dopo alcuni ripensamenti decisi di prendere un piatto di gnocchi alle vongole. Mi trovai così bene in quel ristorante, che da allora, quando mi capita di passare in zona, rimane sempre il mio ristorante preferito.

Tutto sulla ricetta degli gnocchi alle vongole

Se vuoi stupire i tuoi ospiti con un piatto speciale, facile e veloce da preparare, allora gli gnocchi alle vongole sono quello che fa per te. Generalmente siamo abituati a sentir parlare degli spaghetti alle vongole, ma ti posso assicurare che anche gli gnocchi di patate con questo sugo di mare sono una vera delizia!

Gnocchi alle vongole ricetta

Gli gnocchi alle vongole sono una prima portata di semplice preparazione. Saporiti e sfiziosi, verranno apprezzati dagli amanti del pesce e non.
Preparazione15 min
Cottura30 min
3 h
Tempo totale3 h 45 min
Portata: Primo piatto
Cucina: Italiana
Keyword: Primi piatti di pesce, Vongole
Porzioni: 2 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 4

Equipment

  • 1 zuppiera
  • 1 padella antiaderente grossa
  • 1 padella antiaderente piccola
  • 1 cucchiaio
  • 1 coltello
  • 1 pentola capiente
  • 1 mestolo forato

Ingredienti

  • 750 grammi vongole
  • 3 cucchiai Olio extra vergine di oliva
  • 1 spicchio aglio
  • 350 grammi pomodorini piccadilly
  • 1 trito prezzemolo
  • 4 cucchiai passata di pomodoro
  • 2 cucchiai concentrato di pomodoro
  • q.b. sale

Per guarnire

  • 1 trito prezzemolo fresco

Istruzioni

  • In una zuppiera metti a bagno le vongole ( per circa tre ore ) in una soluzione composta di acqua e sale.
  • Risciacquale per bene sotto l’acqua corrente e falle aprire a fuoco vivo, tenendo da parte il liquido che rilasciano.
  • In una padella versa 3 cucchiai di olio e uno spicchio d’aglio pulito dalla parte di scarto.
    Gnocchi alle vongole ( ricetta semplice )
  • Appena l'aglio è imbiondito, aggiungi i pomodorini tagliati a metà, un trito di prezzemolo e fai cuocere fino a quando i pomodori si sfaldano, poi versa la passata di pomodoro, il concentrato, sale e fai cuocere per una decina di minuti.
    Gnocchi alle vongole ( ricetta semplice )
  • Aggiungi gran parte delle vongole sgusciate, il liquido da esse emanato ( precedentemente filtrato ), sale e fai cuocere per una decina di minuti. Fai andare ancora per 10 minuti e aggiungi i restanti molluschi.
    Gnocchi alle vongole ( ricetta semplice )
  • Lessa in abbondante acqua salata gli gnocchi e appena salgono scolali e versali nella padella che contiene il sugo.
  • Fai saltare in padella gli gnocchi per una manciata di minuti al fine di farli insaporire.
    Gnocchi alle vongole ( ricetta semplice )
  • Versa gli gnocchi nei piatti e cospargi con un trito di prezzemolo fresco.
    Gnocchi alle vongole
  • E come dice Ludwig Feuerbach "L’uomo è ciò che mangia". Buon appetito!

Il risultato finale dei nostri gnocchi alle vongole

La foto finale raffigurante il nostro squisito piatto degli gnocchi alle vongole!

Che ne dici di questo piatto di gnocchi alle vongole? ti ho fatto venire voglia di prepararli? allora mi raccomando, se la foto e relativa ricetta ti sono piaciute, sostienimi condividendo sui tuoi social preferiti.

Consevazione

Se vuoi conservare i tuoi gnocchi alle vongole mettile in un contenitore a chiusura ermetica per un giorno.

Consigli utili

Quando metti nell’acqua e sale le vongole, elimina quelle aperte o con il guscio rotto perché potrebbero non essere più tanto fresche e contenere una grossa quantità di sabbia. Inoltre puoi preparare tu stessa gli gnocchi, oppure, se hai molta fretta, puoi acquistare gli gnocchi già pronti.

Altre gustosissime varianti degli gnocchi alle vongole

Se la ricetta degli gnocchi alle vongole ti piace ma vuoi provare altre ricette, ho giusto per te altre due varianti.

La foto raffigurante il nostro bellissimo e squisito piatto di gnocchi alle vongole!

Gnocchi alle vongole e cozze

Pulisci con cura 300 grammi di cozze e 300 grammi di vongole come da ricetta.

In una padella versa 3 cucchiai di olio, 1 spicchio di aglio e quando questo è imbiondito versa 350 grammi di pomodorini tagliati, 4 cucchiai di passata di pomodoro, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro e fai cuocere con pentola coperta fino a quando tutti i frutti di mare sono aperti.

Cuoci gli gnocchi in abbondante acqua salata e quando questi salgono in superficie scolali e condiscili con il sugo a base di cozze e le vongole.

Gnocchi alle vongole e zucchine

Pulisci bene 500 grammi di cozze come da ricetta. Taglia a cubetti 1 grossa zucchina e falla cuocere assieme ad 1 spicchio di aglio, 3 cucchiai di olio e 1 trito di prezzemolo.

Quando la zucchina è leggermente dorata versa 500 grammi di vongole, 1/2 bicchiere di vino bianco e fai cuocere fino a quando le vongole sono del tutto aperte e il vino è del tutto sfumato. Cuoci gli gnocchi in abbondante acqua salata. Quando salgono a galla, scolali, condiscili con il sugo a base di vongole e zucchine, spolverali con un po’ di prezzemolo tritato e servi.

Com’ è andata?

Mi auguro che la ricetta degli gnocchi alle vongole sia di tuo gradimento e mi aspetto un tuo parere nello spazio dei commenti. Così come aspetto la tua versione degli gnocchi alle vongole, perché per me la tua opinione è davvero molto importante. Dimmi, quali ingredienti hai abbinato? Scrivi qui sotto la tua ricetta e aiutami a migliorare.

Grazie alla prossima. Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *