Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

La foto raffigurante la salvia fritta

Salvia fritta ( in 10 minuti hai un’antipasto sfizioso )

Un po’ di storia

In tanti anni che sono sul web, non ho mai fatto polemica con nessuno. Se una pagina non mi piace passo oltre.

Detto questo, l’altra sera mentre mangiavo con gusto la mia salvia fritta, sono approdata per puro caso su un sito di cucina.

Penso che sia uno dei peggiori siti di cucina che io abbia mai visto, e anche se non ho proferito parola, mi è venuto un tuffo al cuore.

Io che sono una sostenitrice accanita dell’ “anche l’occhio vuole la sua parte” non ho capito quale sia la politica del sito in questione.

Andare contro corrente? forse, perché non trovo altra spiegazione.

Come preparo la salvia fritta?

Le foglie di salvia fritte sono una preparazione tanto semplice quanto gustosa e si preparano con pochi ingredienti.

Come prima operazione si raccolgono, lavano e asciugano le foglie di salvia.

Si prepara una pastella mentre si fa scaldare l’olio.

Successivamente si immergono le foglie nella pastella e poi nell’olio bollente.

Se ti ho incuriosito leggi più sotto la preparazione passo passo con tante foto e consigli utili della ricetta.

Tutto sulla ricetta della salvia fritta

La salvia fritta è una preparazione facile, veloce e gustosa.

Adatta per chi ha tanta salvia a disposizione, o per chi semplicemente desidera uno sfizioso antipasto.

Da servire in un buffet o durante una cena, si prepara velocemente e lascia in bocca un sapore fantastico.

Prova la ricetta e fammi sapere se ti è piaciuta! Ti leggo nei commenti.

Salvia fritta ricetta veloce

La salvia fritta è un goloso antipasto o stuzzichino che si può servire in occasione di un buffet o un aperitivo. Semplice e veloce da preparare sarà molto apprezzata anche dai più scettici.  
Preparazione5 min
Cottura5 min
Tempo totale10 min
Portata: Antipasti
Cucina: Italiana
Keyword: Ricetta vegetariana, Salvia
Porzioni: 4 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 0,50

Equipment

  • 3/4 fogli di carta assorbente da cucina
  • 1 tagliere
  • 1 padella antiaderente
  • 1 zuppiera
  • 1 cucchiaio
  • 1 bilancina
  • 1 piatto
  • 3/4 fogli di carta assorbente da cucina

Ingredienti

  • 40 foglie salvia FRESCA
  • q.b. olio per friggere

Ingredienti per la pastella

  • 50 grammi farina INTEGRALE
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai yogurt greco NATURALE
  • 1 cucchiaio Grana Padano DOP
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. noce moscata
  • q.b. latte

Istruzioni

  • Raccogli le foglie di salvia fresche, tenendo una piccola parte del gambo. Lavale e tamponale.
    Salvia fritta ( in 10 minuti hai un'antipasto sfizioso )
  • Versa l’olio per friggere in una padella, portalo a temperatura mentre in una zuppiera versi la farina, aggiungi l'uovo e lo yogurt.
    La foto raffigurante la farina, l'uovo e lo yogurt per la preparazione della salvia fritta
  • Mescola bene tutti gli ingredienti fino a formare un composto che si sbriciola.
    La foto raffigurante il composto che si sbriciola per la preparazione della salvia fritta
  • Aggiungi poco alla volta il latte, mescola bene, aggiungi il formaggio grattugiato, il sale, pepe, noce moscata e fino ad ottenere una pastella moderatamente liquida e priva di grumi.
    La foto raffigurante la pastella con l'aggiunta di formaggio e spezie per la preparazione della salvia fritta
  • Mentre l'olio diventa bollente, passa le foglie una ad una nella pastella e poi immergile nell’olio.
    La foto raffigurante le foglie di salvia passate nella pastella e poi nell'olio per la preparazione della salvia fritta
  • Una volta fatte dorare da tutte le parti, posizionale su un piatto ricoperto di carta da cucina al fine di eliminare l’ olio in eccesso.
    La foto raffigurante le nostre foglie di salvia fritta pronte per essere portate sulla tavola
  • La frase di oggi è di Oscar Wilde "Tutti gli uomini sono dei mostri. L’unica cosa da fare è cibarli bene: un buon cuoco fa miracoli". Buon appetito!

Il risultato finale della nostra salvia fritta

La foto raffigurante le nostre deliziose foglie di salvia fritta pronte per essere mangiate con gusto.

Che ne dici di questo sfiziosissimo e goloso antipasto a base di salvia?

Non ha un aspetto piacevole? ti ho fatto venire voglia di prepararlo?

Bene, allora, se la foto e la ricetta ti sono piaciute sostienimi condividendola sui tuoi social preferiti.

Come conservo la salvia fritta?

Non consiglio di conservare le foglie di salvia fritte, ma di mangiarle sul momento.

I consigli utili di Paola

  • Per gustare al meglio le foglie di salvia fritta, consumale sul momento quando sono appena fritte e ben calde.
  • Raccogli la salvia da friggere con il gambo, è più carina da vedere e servirà per prenderla nei vari passaggi della preparazione.
  • Quando prepari le foglie di salvia fritta metti pochi pezzi per volta. In questo modo la temperatura dell’olio rimarrà costante.
La foto raffigurante le nostre squisite foglie di salvia fritta pronte e ben calde.

Curiosità sulla salvia

La salvia, è una pianta sempreverde con foglie ricoperte da una fitta peluria bianca che le rende vellutate al tatto.

In cucina si utilizza prevalentemente per aromatizzare piatti a base di pesce, carne, cereali, legumi.

La salvia fritta in pastella è ottima, ma solo per un consumo moderato e una tantum.

Altra gustosa variante della salvia fritta

Se la salvia fritta ti ha stuzzicato l’appetito, ma vuoi provare altre ricette, ho giusto per un’ altra saporita e gustosa variante.

Salvia fritta con alici e taleggio

Raccogli 50 foglie di salvia belle grandi. Lavale e tamponale con un canovaccio.

Sopra ad ogni foglia metti al centro 1 fettina sottile di taleggio, 1 pezzo di alici e schiaccia con le dita per far sì che il formaggio faccia da collante per l’altra foglia.

Prepara la pastella mentre nel frattempo fai scaldare l’olio.

In una ciotola metti 50 grammi di farina integrale,1 uovo, 2 cucchiai yogurt greco,1 cucchiaio di Grana, sale, pepe, noce moscata, latte.

Seguendo la ricetta sopra descritta, ottieni una pastella moderatamente liquida e priva di grumi.

Mentre l’olio diventa bollente, passa le foglie una ad una nella pastella e poi immergile nell’olio.

Una volta fatte dorare da tutte le parti, posizionale su un piatto ricoperto di carta da cucina al fine di eliminare l’ olio in eccesso.

Ed ora, ai fornelli!

Prima di correre ai fornelli, ci tengo a precisare che le fotografie passo a passo, e quelle del piatto pronto sono tutte mie, e cucinate da me.

Anche i testi sono miei e non copiati da altre fonti, e il tutto è condito con amore e passione.

Detto questo mi piacerebbe sapere come te la sei cavata con la salvia fritta.

Se ti è piaciuta e hai dei suggerimenti in merito che possono tornarmi utili per possibili integrazioni, variazioni o sostituzioni scrivilo nei commenti.

Aiutami a migliorare. Grazie alla prossima. Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi le 10 colazioni veloci dell'OSS

Alla mattina la fame ti divora? Hai poco tempo per mangiare e vorresti qualcosa da consumare rapidamente? Ricevi le 10 Colazioni dell’OSS lasciando la tua email.

Potrebbe interessarti anche...