Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

La foto raffigurante le violette candite pronte

Violette candite ( pronte in 10 minuti )

Un po’ di storia

Quando ero una bambina abitavo in campagna, e la prima cosa che facevo quando la stagione lo permetteva era la raccolta delle violette.

Anzi no! La prima cosa che facevo, era odorare questi piccoli e graziosi fiorellini per poi raccoglierne dei mazzolini da portare a casa dalla mamma.

Con la mia biciclettina verde a quattro ruote e scortata da mia nonna il nostro luogo di caccia era l’argine maestro.

Per me era come un giorno di festa, saltavo da un fiore all’altro manco fossi un’ape in cerca di miele.

Una volta a casa mettevo le violette dentro ad un bicchiere pieno di acqua fresca e le porgevo tutta soddisfatta.

Ripensandoci adesso non so se facevo o meno una cosa gradita, ma chi non vorrebbe ricevere un profumato e colorato mazzetto di violette per utilizzarle come violette candite?

Tutto sulla ricetta delle violette candite

Le violette candite, o meglio cristallizzate, sono una deliziosa e profumata preparazione.

Ottime per essere servite a fine pranzo, si possono anche utilizzare per guarnire torte, dolcetti, cupcake o semi freddi.

Questo procedimento molto semplice e scenografico si può utilizzare con tutti i fiori eduli o commestibili elencati nei consigli utili.

Piccola curiosità

Secondo alcune voci indiscrete, pare che Re Federico di Svezia amasse particolarmente questo dolcetto gustoso e raffinato.

Paola hai altre ricette con i fiori da consigliarmi?

Certo! Guarda anche il mio sale alle violette.

Prova la ricetta e fammi sapere se ti è piaciuta! Ti aspetto nei commenti.

Ricetta delle violette candite

Le violette candite, non sono altro che fiori cristallizzati. Buone da gustare così, o da utilizzare come decorazione, possono diventare un regalo prezioso se inserite in graziosi vasetti. Scegli solo fiori freschi e dai bei colori brillanti.
Preparazione10 min
1 d
Tempo totale1 d 10 min
Portata: Dessert
Cucina: Italiana
Keyword: Albume, Violette, Zucchero
Porzioni: 2 persone
Calorie: 63kcal
Chef: Paola Assandri
Cost: € 0,50

Equipment

  • 1 telo pulito
  • 1 ciotolina
  • 1 cucchiaino
  • 1 pennellino di setole morbide
  • 1 piattino
  • 1 griglia

Ingredienti

  • 50 fiori violetta
  • 1 albume
  • q.b. zucchero semolato

Istruzioni

  • Raccogli le violette, lavale con il loro gambo sotto un getto di acqua delicato, e falle asciugare su un telo.
    La foto raffigurante la raccolta delle violette per la preparazione delle violette candite
  • In una piccola ciotola versa l'albume e un cucchiaino di zucchero.
    La foto raffigurante l'albume e lo zucchero per la preparazione delle violette candite
  • Emulsiona i due ingredienti fino a quando sono legati tra di loro ( l'albume però non deve essere montato ).
    La foto raffigurante l'albume e lo zucchero emulsionati per la preparazione delle violette candite
  • Intingi un pennellino di setole nell'albume ( quello di silicone non è adatto ) e bagna in maniera molto delicata i petali con il composto, cercando di aprire la corolla il più possibile.
    La foto raffigurante i fiori bagnati con l'albume per la preparazione delle violette candite
  • Prendi un piattino e cospargi tutti i petali con lo zucchero ( devi farlo cadere in piccole quantità dalle dita, tipo una piccola pioggia ).
    La foto raffigurante i petali cosparsi di zucchero per la preparazione delle violette candite
  • Man mano che le violette sono pronte, trasferiscile su una griglia e lasciale asciugare per un giorno intero.
    Le violette posizionate sulla griglia per la preparazione delle violette candite
  • Quando toccando le violette senti che sono croccanti, togli delicatamente lo stelo staccandolo con le unghie.
    La foto raffigurante le violette candite private dello stelo per la preparazione delle violette candite
  • E come dice Fabrizio Caramagna "Raccontatemi di nuovo, vi prego, di quando le violette conquistarono il bosco". Buon appetito!

Note

  • Le 63 calorie si riferiscono  all’intera preparazione.

Il risultato finale delle nostre violette candite

La foto raffigurante le nostre violette candite pronte per essere gustate

Ti piacciono le violette candite che ho preparato?

Mi raccomando se la foto e relativa ricetta ti sono piaciute condividile sui tuoi social preferiti usando i bottoncini di condivisione che trovi nella pagina.

Conservazione

Conserva le tue violette per un massimo di 3/4 giorni in frigorifero, dentro ad un contenitore a chiusura ermetica.

I consigli utili di Paola

  • Raccogli sempre fiori freschi, appena colti, provenienti da posti privi di smog e pesticidi.
  • Prova lo stesso procedimento anche con i fiori delle rose, quelli del glicine, calendula, robinia, rosa canina.
  • Adatti anche i fiori dell’arancio, del limone, primule, margherita, bocche di leone, petunia, borragine, malva, lavanda, nasturzi, begonie, geranio, sambuco, lillà, girasole.
  • Ottimi anche i fiori del basilico, salvia, i fiori del rosmarino, menta, timo, aneto e origano.
  • Vale lo stesso discorso anche per i singoli petali e le foglioline tenere delle violette.
  • Utilizza solo zucchero semolato e non zucchero a velo, che imbianca i fiori ma non ne mantiene la trasparenza.
La foto raffigurante le nostre violette candite pronte per essere portate sulla nostra tavola

Ci sei ancora?

Beh, se sei arrivata/o fino a qui credo che le violette da me preparate siano di tuo gradimento, e mi farebbe tanto piacere sapere il tuo parere qui sotto nello spazio dei commenti.

Inoltre mi farebbe piacere sapere come hai preparato tu le violette.

Se invece non ti è piaciuta lasciami i tuoi suggerimenti…non si finisce mai di imparare!

Comunque sia scrivi nei commenti la tua ricetta e aiutami a migliorare.

Grazie e alla prossima Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi le 10 colazioni veloci dell'OSS

Alla mattina la fame ti divora? Hai poco tempo per mangiare e vorresti qualcosa da consumare rapidamente? Ricevi le 10 Colazioni dell’OSS lasciando la tua email.

Potrebbe interessarti anche...