Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

La foto raffigurante la frittata con speck

Frittata con speck ( pronta in 25 minuti )

Tutto sulla ricetta della frittata con speck

Le frittate, trasformano gli avanzi in qualcosa di speciale, evitando che rimangano dimenticati nel frigo.

Infatti, la frittata con cubetti di speck è una seconda portata molto gustosa.

Facile e veloce, è perfetta per chi vuole portare in tavola qualcosa di diverso dalla solita frittata.

Questa prelibatezza unisce in un solo piatto la genuinità delle uova, con il sapore affumicato dello speck.

Come preparo la frittata con speck?

Per la preparazione della frittata con speck, non servono grandi abilità, ma solo qualche accortezza.

Pulisci, affetta una cipolla rossa, poi mettila a soffriggere in una padella con l’olio.

Quando il soffritto è pronto, aggiungi lo speck e girando spesso fai insaporire.

In una ciotola sbatti le uova assieme al formaggio, sale, pepe, noce moscata e yogurt greco.

Quando il composto è omogeneo, aggiungi la cipolla, lo speck e miscela con cura.

Nella padella usata in precedenza scalda l’olio e getta il composto a base di uova.

Cuoci a fuoco medio-basso fino a quando la frittata è ben dorata sul fondo.

Gira la frittata con l’aiuto di un piatto o di un coperchio e cuoci dall’altro lato fino a quando è dorata.

Se ti ho incuriosito leggi più sotto la preparazione passo passo con tante foto, consigli utili e varianti.

Domande e risposte frequenti!

Frittata con speck ricetta

La frittata con speck è un’ottima idea per portare in tavola un secondo gustoso. Facile e veloce da preparare.
Preparazione10 minuti
Cottura15 minuti
Tempo totale25 minuti
Portata: Secondi piatti
Cucina: Italiana
Keyword: Frittata, Piatti a base di uova, speck, Spezie
Porzioni: 2 persone
Calorie: 1467kcal
Chef: Paola Assandri
Cost: € 3

Equipment

  • 1 coltello
  • 1 tagliere
  • 1 padella antiaderente da cm. 22
  • 1 forchetta
  • 1 cucchiaio
  • 1 ciotola
  • 1 piatto piano

Ingredienti

  • 1 cipolla rossa di tropea Calabria piccola
  • 1/2 spicchio aglio
  • 4 cucchiai olio
  • 150 grammi speck
  • 6 uova
  • sale
  • pepe
  • 2 cucchiai prezzemolo tritato
  • noce moscata
  • 50 grammi Grana Padano DOP
  • 2 cucchiai latte

Ingredienti per la presentazione

  • q.b. prezzemolo fresco

Istruzioni

  • Pulisci dalla parte di scarto la cipolla, lo spicchio di aglio, affettali sottilmente, versali in una padella antiaderente assieme all'olio, e fai dorare.
    La foto raffigurante la cipolla tagliata, per la preparazione della pasta salsiccia e panna
  • Aggiungi lo speck precedentemente tagliato a listarelle, abbassa il fuoco al minimo e fai insaporire.
    La foto raffigurante lo speck aggiunto al soffritto, per la preparazione della frittata con speck
  • In una ciotola sguscia le uova, sbattile, aggiungi sale, pepe, il trito di prezzemolo, noce moscata, lo yogurt e mescola.
    Frittata con speck ( pronta in 25 minuti )
  • Aggiungi la cipolla, l'aglio e lo speck precedentemente cotti, il latte e sbatti nuovamente.
    La foto raffigurante lo speck e il soffritto aggiunto alle uova, per la preparazione della frittata con speck
  • Metti sul fuoco la padella assieme a 3 cucchiai di olio, e quando questo è ben caldo versa il composto a base di uova, distribuendo uniformemente.
    La foto raffigurante il composto di uova versato in padella, per la preparazione della frittata con speck
  • Lascia rassodare la frittata da un lato, alzandola per controllarne la cottura.
    La foto raffigurante la frittata rassodata da un lato, per la preparazione della frittata con speck
  • Con l' aiuto di un piatto piano capovolgila e falla di nuovo scivolare in padella portandola a cottura.
    La foto raffigurante la frittata con speck, cotta dall'altra parte
  • Spegni il fuoco e servi la frittata con speck ancora calda.
    La foto raffigurante la nostra squisita e tenerissima frittata con speck
  • A questo punto la frittata con speck è pronta per essere consumata! Buon appetito e alla prossima ricetta.

Note

  • Il calcolo calorico di 1467 si riferisce a tutta la preparazione, e non alla singola porzione!

I consigli utili di Paola

  • Se in casa ti trovi del formaggio avanzato e vuoi preparare la frittata con lo speck, taglialo grossolanamente con un coltello e usalo nella frittata. Lo stesso discorso vale se hai in casa più tipi di formaggi.
  • Quando la tua frittata con speck è cotta, tagliala a cubetti regolari con un coltello o usa con un piccolo coppapasta, così puoi servirla come sfizioso antipasto.
  • La frittata con lo speck è buona appena fatta, ma ottima il giorno dopo. Gustala anche tiepida come ripieno per i tuoi panini o focacce!

Il risultato finale della frittata con speck

La foto raffigurante la nostra gustosissima frittata con speck!

Che ne dici di questa frittata con lo speck? ti ha stuzzicato l’appetito e ti ha fatto venire l’acquolina in bocca?

Allora mi raccomando, se la foto e la ricetta ti è piaciuta, sostienimi condividendola sui tuoi social preferiti.

Consigli per la presentazione

La frittata con speck è buonissima, ma non sottovalutare l’importanza della presentazione!

Con un po’ di attenzione, puoi rendere il tuo primo non solo gustoso, ma anche gradevole da vedere.

Guarnisci la frittata con foglie di prezzemolo fresco o basilico.

Servi la frittata su un tagliere di legno, o in piatti dai colori neutri.

Come conservo la frittata con speck?

Se ti avanza della frittata con con lo speck, puoi conservarla in frigorifero ben chiusa dentro ad un contenitore a chiusura ermetica per un massimo di 2 giorni.

Altre possibili ricette della frittata con speck

Se la frittata con speck ti piace ma vuoi provare altre varianti, ho giusto per te altre ricette con le quali ti puoi sbizzarrire.

La foto raffigurante la frittata con speck. Sentirai che profumo!
La foto raffigurante la frittata con speck

Frittata con patate e speck

Pela 400 gr. di patate, poi tagliale a fettine uniformi e sottili.

Lessale brevemente in acqua leggermente salata.

Nel frattempo, in una terrina, rompi le uova e amalgamale bene, insaporisci con sale, pepe e noce moscata.

Aggiungi al composto 40 gr. di Parmigiano grattugiato, 150 grammi di speck a dadini e le patate ormai scolate e a temperatura ambiente.

Mischia con cura e trasferisci il tutto in una padella antiaderente.

Prosegui la cottura seguendo le indicazioni della tua ricetta.

Omelette di speck

In una ciotola, rompi e frusta 2 uova.

Arricchisci con sale, pepe, noce moscata, prezzemolo tritato e 2 cucchiai di formaggio grattugiato.

Scalda una padella antiaderente con un filo d’olio, versa il composto, stendendolo in maniera omogenea.

Non appena inizia a rapprendersi, adagia sull’omelette 2 fettine di speck.

Poi, piega l’omelette formando una semiluna e portala in tavola.

Frittata al forno con speck

In una padella antiaderente, scalda 2 cucchiai di olio e soffriggi una cipolla piccola e mezzo spicchio d’aglio tritati.

Appena diventano dorati, incorpora 150 grammi di speck a listarelle e poi spegni il fuoco.

In una terrina, frusta 6 uova con l’aggiunta di 2 cucchiai di latte, un pizzico di sale, pepe e noce moscata.

Unisci al mix lo speck e 100 grammi di fontina a cubetti.

Trasferisci in una teglia, foderata con carta da forno, e inforna a 180° in un forno già caldo per circa 20 minuti.

E adesso rimbocchiamoci le maniche!

Ma ora veniamo a noi caro lettore, e prima di indossare i grembiuli, desidero fare una breve precisazione.

Tutte le immagini dei passaggi, e il risultato finale del piatto, sono frutto del mio lavoro, e scattate da me.

Inoltre, ogni riga che leggi è stata attentamente articolata, senza trarre nulla da fonti esterne.

Detto questo, quanto ti ha deliziato la frittata con speck che ho preparato?

Dimmi come l’ hai preparata tu, e se hai qualche trucco da condividere con me.

Hai riflessioni o proposte per affinare la mia ricetta? Lascia un commento qui sotto.

Attendo con impazienza di ascoltare il tuo punto di vista.

Grazie infinite per il tuo contributo, e ci rivediamo per la prossima avventura in cucina!

Con affetto, Paola.

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

7 commenti

Ricettefaciliebuone · Novembre 4, 2020 alle 12:55 pm

Che bontà Paola ! Questa ricetta è una bomba !

    Paola Assandri · Novembre 4, 2020 alle 12:58 pm

    Come ho detto sul tuo sito adoro le frittate e questa è venuta buonissima. Se ti va provola e mi dirai.

Rosy · Novembre 20, 2020 alle 10:26 am

Che spettacolo cara Paola , proverò’ a farla ho anche possibilità’ di avere le uova dalle galline in giornata 🙂 .Grazie per le tue splendide ricette Amica cara , auguro anche a te buon fine settimana .

Ti abbraccio
Rosy

    Paola Assandri · Novembre 24, 2020 alle 9:35 pm

    Che fortuna avere le uova fresche. Hanno tutto un altro sapore!

saltandoinpadella · Febbraio 3, 2021 alle 9:53 am

Ciao Paola, grazie di essere passata da me. Che bello conoscerti, il tuo blog è proprio pieno di ricette gustose e anche molto ben presentate. Brava, complimenti

    Paola Assandri · Febbraio 4, 2021 alle 11:22 am

    Ciao @saltandoinpadella il piacere è tutto mio. Sto scoprendo pian piano dei siti e dei blog davvero belli e uno è il tuo. Ti ringrazio per i complimenti che rinnovo anche a te.
    Grazie del tuo passaggio e commento.
    A presto!

Marta · Ottobre 29, 2023 alle 3:52 pm

A casa nostra lo speck c’è molto spesso. Ne ho ancora un pezzo sottovuoto preso ad agosto in Alto Adige. Devo ancora aprirlo, perchè quando lo farò, poi non riuscirò a conservarlo bene. Però ottima questa ricetta. Grazie.

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche...