Logo del sito Ossincucina

Oss in cucina

La foto raffigurante la pasta fredda Philadelphia

Pasta fredda Philadelphia ( cremosa e pronta in 15 minuti )

Un po’ di storia

Questa sera mentre stavo preparando la pasta fredda Philadelphia, ripensavo con tenerezza alle prime volte che mi sono approcciata alla cucina in maniera seria.

In quell’occasione e non essendo per nulla pratica che ho fatto? ovvio, ho comprato una sfilza di libri che non finisce più.

Libri di cucina, riviste di cucina, fogli di giornale, insomma di tutto e di più! basta solo che parlasse di cucina.

Sono arrivata anche ad un punto in cui rubavo libri di cucina a mia madre ( dietro consenso ovvio ).

Quello più vecchio costa la bellezza di 900 lire, è stato stampato nel 1966 e le pagine più che gialle sono simili al marroncino.

Ora sono tutti nella libreria che prendono la polvere, ma fanno parte di passaggio importante e non me ne separo.

Come si prepara la pasta fredda Philadelphia?

La deliziosa pasta fredda Philadelphia si prepara innanzitutto facendo lessare la pasta in abbondante acqua salata.

Una volta cotta, si condisce immediatamente con la crema di Philadelphia ( non serve olio ).

Nel frattempo, in una ciotola, si mischia il Philadelphia con alcune cucchiaiate dell’acqua di cottura.

A parte si tagliano le olive nere, quelli verdi e i pomodorini, si condisce tutto e si serve.

Se ti ho incuriosito leggi più sotto la preparazione passo passo con foto e consigli utili della ricetta.

Tutto sulla ricetta della pasta fredda Philadelphia

La pasta fredda con il Philadelphia è una prima portata estiva fresca e colorata, ma nulla vieta di gustarla in ogni momento.

Piatto di pasta facile e veloce da preparare, è sfiziosa e in grado di conquistare il palato di tutti già dal primo assaggio.

Per questa pietanza last minute non serve tanto tempo visto che la puoi preparare mentre la pasta si cuoce.

Prova la ricetta e fammi sapere se ti sei già messo/a al lavoro per creare questa deliziosa pasta fredda con Philadelphia .

Se sì, mi piacerebbe sapere come te la sei cavata e mi aspetto un tuo parere nello spazio dei commenti.

Ricetta pasta fredda Philadelphia

La pasta fredda Philadelphia è un prima portata di pasta fredda, semplice e veloce. Perfetta da gustare in estate, fredda o a temperatura ambiente.
Preparazione5 min
Cottura10 min
Tempo totale15 min
Portata: Primo piatto
Cucina: Italiana
Keyword: olive, Philadelphia, Pomodororini, Primo estivo, Primo piatto facile
Porzioni: 2 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 3

Equipment

  • 1 pentola capiente
  • 1 cucchiaio
  • 1 ciotolina
  • 1 zuppiera grossa
  • 1 scolapasta
  • 1 coltello
  • 1 tagliere

Ingredienti

  • 180 grammi pasta
  • 4/5 cucchiai acqua di cottura della pasta
  • 70 grammi Philadelphia
  • 50 grammi olive nere
  • 50 grammi olive verdi
  • 100 grammi pomodorini

Ingredienti per la presentazione

  • q.b. basilico FRESCO

Istruzioni

  • In una pentola piena di acqua bollente salata, getta la pasta tenendo da parte 4/5 cucchiaiate dell'acqua di cottura.
  • In una terrina versa il Philadelphia, l'acqua di cottura tenuta da parte, mescola fino a formare una crema e mettila in frigo.
    La foto raffigurante il Philadelphia con l'acqua di cottura per la preparazione della pasta fredda Philadelphia
  • Una volta che la pasta è cotta, scola, condisci con la crema di formaggio pronta, mescola con cura e passala in frigorifero.
    Pasta fredda Philadelphia ( cremosa e pronta in 15 minuti )
  • Mentre la pasta si raffredda, taglia a rondelle le olive nere, quelle verdi, i pomodorini e versali nella zuppiera.
    La foto raffigurante le olive tagliate, i pomodorini per la preparazione della pasta fredda Philadelphia
  • Gira molto bene la pasta e condiscila con delicatezza.
    La foto raffigurante la pasta condita con il sugo per la preparazione della pasta fredda Philadelphia
  • Passa la pasta nei piatti e servi con qualche fogliolina di basilico fresco.
    La foto raffigurante la nostra pasta fredda Philadelphia pronta per essere portata in tavola
  • La frase di oggi è di Roberto Gervaso "Le frasi lunghe mi fanno lo stesso effetto della pasta scotta". Buon appetito!

Il risultato finale della nostra pasta fredda Philadelphia

La foto raffigurante la nostra pasta fredda Philadelphia pronta per essere mangiata.

Che ne dici di questa fresca e cremosissima pasta con il Philadelphia?

Non ha un aspetto piacevole? ti ho fatto venire voglia di prepararla?

Bene, allora, se la foto e la ricetta ti sono piaciute sostienimi condividendola sui tuoi social preferiti.

Come conservo la pasta fredda Philadelphia?

Conserva la pasta fredda philadelphia in frigo per un giorno dentro ad un contenitore.

Quando la devi consumare, tirala fuori dal frigo almeno mezz’ora prima.

I consigli utili di Paola

  • Se il gusto del Philadelphia non ti attira, puoi optare per la robiola, ricotta o mascarpone.
  • La pasta fredda con il Philadelphia può essere arricchita da prosciutto cotto a cubetti, mortadella, salmone affumicato o tonno sott’olio sgocciolato.
  • Per un gusto più intenso della pasta fredda con Philadelphia puoi aggiungere un trito di rucola.
  • Se invece gradisci una versione più light della pasta al Philadelphia aggiungi Philadelphia light.
La nostra gustosissima pasta fredda Philadelphia pronta per essere mangiata.

E adesso corriamo ai fornelli!

Prima di correre ai fornelli, ci tengo a precisare che le fotografie passo a passo, e quelle del piatto pronto sono tutte mie, e cucinate da me.

Anche i testi sono miei e non copiati da altre fonti, e il tutto è condito con amore e passione.

Detto questo mi piacerebbe sapere come te la sei cavata con la pasta fredda Philadelphia.

Se hai dei suggerimenti in merito che possono tornarmi utili per possibili integrazioni, variazioni o sostituzioni scrivilo nei commenti.

Aiutami a migliorare. Grazie alla prossima. Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi le 10 colazioni veloci dell'OSS

Alla mattina la fame ti divora? Hai poco tempo per mangiare e vorresti qualcosa da consumare rapidamente? Ricevi le 10 Colazioni dell’OSS lasciando la tua email.

Potrebbe interessarti anche...