Ricetta VOV

Ricetta VOV ( elisir della nonna Luigia )

Un po’ di storia

A volte mi capita, qui sul sito, di dedicare un post a colleghi piuttosto che amici. A volte parlo del più e del meno ( buffa definizione ) mentre oggi voglio dedicare questo post ad una persona che conosco solo di nome.

Ormai sono diversi mesi che frequento un dolciario a San Zeno. Ci passo sempre vicino quando mi reco al lavoro, ed io, quando entro in quel posto giuro, comprerei di tutto e di più, anzi se potessi comprerei anche il negozio.

In questo posto lavora una persona carinissima di nome Claudia. Oddio a dir la verità sono tutte super carine le commesse che lavorano lì, ma io ho un debole per lei. Appena metto piede nello store, getto subito un occhio per vedere se c’ è lei, e quando la vedo sono già sollevata.

E’ veramente brava, mi coccola sempre come cliente, ed io sono sempre tentata dal ritornare. Ecco queste sono quelle persone che fanno la differenza. Un caro saluto Claudia e a tutto lo staff!

Tutto sulla ricetta del liquore vov

Il VOV fatto in casa è un golosissimo liquore leggermente alcolico a base di uova di gallina freschissime, Marsala e alcool puro per alimenti. Piuttosto cremoso, di facile e veloce preparazione, questo liquore casalingo non ha nulla da invidiare alle più rinomate e costose preparazioni che troviamo in commercio.

Ricetta del VOV

Il VOV è una bevanda leggermente alcolica. Facile e veloce da preparare in casa è ideale da gustare a fine pasto, magari con una bella fetta di torta o pasticcini. Si tratta di un liquore alla crema d'uovo
Preparazione20 min
Cottura10 min
Tempo totale30 min
Portata: Drinks
Cucina: Italiana
Keyword: Liquore fatto in casa, Uova
Porzioni: 4 persone
Chef: Paola Assandri
Cost: € 5

Equipment

  • 1 pentolino
  • 1 ciotola
  • 1 cucchiaio
  • 1 ciotola capiente
  • 1 caraffa graduata
  • 1 telo o 1 colino
  • bottiglie di vetro

Ingredienti

  • 500 grammi latte intero
  • 400 grammi zucchero + 3 cucchiai
  • 8 tuorli FRESCHISSIMI
  • 100 grammi alcol per liquori 95 gradi
  • 150 grammi marsala secco o semi-secco

Istruzioni

  • In un pentolino versa il latte, fallo bollire per alcuni secondi, poi togli la panna che si forma in superficie.
    Il latte riscaldato per la preparazione delle ricetta VOV
  • In una ciotola metti lo zucchero, poi versa il latte bollente e mescolando in continuazione fallo sciogliere completamente.
    Ricetta VOV ( elisir della nonna Luigia )
  • Mentre aspetti che il latte si raffreddi, in un altra ciotola versa i tuorli assieme ai cucchiai di zucchero e sbattili fino a quando diventano spumosi.
    Ricetta VOV ( elisir della nonna Luigia )
  • Quando i tuorli si presentano più chiari e spumosi incorpora il Marsala, l'alcol, il latte e mescola con cura fino a quando il composto è ben miscelato.
    Ricetta VOV ( elisir della nonna Luigia )
  • A questo punto con l'aiuto di un telo di cotone pulito o un colino a maglie finissime filtra il liquore.
  • Imbottiglia e conserva il tuo liquore vov in frigorifero.
    Il nostro liquore vov pronto per essere sorseggiato
  • E come dice Robert Musil "Se avete intenzione di affogare i vostri problemi nell'alcol, tenete presente che alcuni problemi sanno nuotare benissimo". Alla salute!

Il risultato finale della nostra ricetta VOV

Il nostro delizioso e corposo liquore VOV fatto in casa.

Che ne pensi di questa ricetta VOV? ti ho fatto venire voglia di prepararla? allora, se la foto e relativa ricetta ti sono piaciute, sostienimi condividendo sui tuoi social preferiti.

Conservazione

Una volta filtrato e imbottigliato conserva il tuo liquore VOV in frigorifero.

Consigli utili

  • Le dosi qui riportate sono indicative anche se vi posso assicurare che questo liquore leggermente alcolico è di una bontà unica ( ho rifornito diversi colleghi e amici e mi hanno chiesto il bis ).
  • Se gradisci un liquore più alcolico segui sempre le indicazioni riportate in ricetta ma aggiungi a piacere una quantità maggiore di alcool puro per alimenti. Inoltre, l’ alcool serve come addensante, per tanto se preferisci un liquore molto più cremoso e denso aumenta leggermente la quantità.
  • Per la preparazione di questo elisir è meglio se utilizzi uova biologiche freschissime. A questo proposito ringrazio Enrica e Monica che sono le mie fornitrici ufficiali di uova di pollaio freschissime.
  • Il nostro liquore VOV con Marsala non contiene conservanti e neppure coloranti, per tanto consiglio di consumarlo al massimo entro 3-4 settimane dalla preparazione….sempre ammesso che non lo finite prima!
  • Puoi anche avere un liquore più o meno dolce aumentando o diminuendo la quantità di zucchero in base ai tuoi gusti.
  • I passaggi per la preparazione del liquore VOV vanno eseguiti in questa sequenza onde evitare che l’uovo si rapprenda.
  • A differenza di altre preparazioni, questo tipo di liquore può essere gustato subito.
  • Ultimo consiglio ma non per questo meno importante, ricordati sempre di agitare la bottiglia prima di sorseggiarlo.
Ricetta VOV. Imbottigliato e pronto da gustare!

Altra possibile variante della ricetta VOV

Se il liquore VOV ti ha stuzzicato la fantasia, ma vuoi aggiungere ancora qualcosa, ho giusto per te altre ricette.

Ricetta VOV con panna

Dopo il liquore VOV con il latte, ne ho preparato uno più calorico dove ho usato la panna. Fai scaldare a fuoco lento ma senza portare ad ebollizione 500 grammi di panna fresca pastorizzata e versala immediatamente in una ciotola contenente 400 grammi di zucchero. Mescola con cura fino a quando lo zucchero è completamente sciolto e fai raffreddare.

In un altra ciotola versa 8 tuorli assieme a 3 cucchiai di zucchero e mescola fino a quando diventano soffici e spumosi. Nella panna ormai fredda versa i tuorli, mescola con cura, poi aggiungi 150 grammi di Marsala, 100 grammi di alcol per liquori a 95° e mescola nuovamente fino a quando tutti gli ingredienti si sono legati tra di loro.

Filtra il liquore con un colino a maglie finissime o un telo di cotone pulito e imbottiglia. Questo VOV della nonna a differenza di quello preparato con il latte è molto più denso e può essere gustato subito.

Cosa faccio con gli albumi avanzati?

I metodi per non buttare gli albumi avanzati sono tanti e spaziano dal dolce al salato. Se non intendi utilizzarli nell’immediato tieni presente che dentro ad un contenitore chiuso si conservano in frigorifero per un massimo di 3 giorni, oppure si possono congelare se messi nelle formine per il ghiaccio. Con essi si possono preparare biscotti, torte, la mousse alla Nutella e deliziose frittate.

Fammi sapere le tue impressioni

Ti sei già messo/a al lavoro per creare la ricetta VOV? se sì, mi piacerebbe sapere come te la sei cavata e mi aspetto un tuo parere nello spazio dei commenti.

Ti è piaciuto? hai dei suggerimenti in merito che possono tornarmi utili per possibili integrazioni, variazioni o sostituzioni? Scrivi qui sotto la tua ricetta e aiutami a migliorare.

Grazie alla prossima. Paola!

Paola Assandri

Paola Assandri

Ciao io sono Paola e ti do il benvenuto all'interno del mio blog. Qui non si cucina, ma si ama... perché d'altronde questa è la cucina, no?

Perché Oss in cucina? perché secondo me la cucina si collega molto al lavoro che faccio, che è appunto l’OSS, un lavoro duro dell’ambito sanitario, dove si necessita di grande pazienza… ma è proprio dietro questa fatica che si nasconde l’amore, il divertimento ed il piacere della condivisione

Ti è stata utile questa ricetta?

Clicca sulle stelline per votare

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Non ha votato ancora nessuno, sii il primo a votare!

2 commenti

LaRicciaInCucina · Aprile 23, 2021 alle 6:03 am

Bellissimo il detto di Robert Musil! Bellissimo ed anche vero :-).
Non ho mai assaggiato il VOV ma l’ ho sempre visto sugli scaffali dei bar. La sua bottiglia bianca mi ha sempre incuriosito 🙂
La cortesia fa sempre la differenza, c’è poco da fare!
Un grande abbraccio e buon we

Rosy · Aprile 24, 2021 alle 3:44 pm

Come ogni tua ricetta dev’essere buonissimo il Vov !

Un abbraccio cara Paola , buon fine settimana .

Rosy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *